//
stai leggendo...
Politics

Cuore di papà, Jean-Marie Le Pen disereda Marine

Jean-Marie e Marine Le Pen

Jean-Marie e Marine Le Pen

Ah, la famiglia! Quella rete di protezione che ti aiuta nei momenti difficili, dal far spiccare il volo ai figli giovani all’assistenza a genitori anziani, più tutto quanto accade nel mezzo. Almeno finché qualcosa non si spezza. Essere figli d’arte può essere un’arma a doppio taglio, dà grandi vantaggi e grandi responsabilità, mantenere in alto un nome non è facile. Non che a molti faccia differenza, in realtà.

Stringendo il campo alla politica, siamo pieni di personaggi che hanno seguito le ombre paterne o di altri parenti. Limitandoci all’istituzione della Repubblica ricordiamo i Segni, i La Malfa, più recentemente Bobo e Stefania Craxi, la nipote d’arte (?) Alessandra Mussolini, fino al peggiore di tutti, Renzo “Il Trota” Bossi, non solo abbastanza stupido da ripetere la maturità più volte e guadagnarsi quel soprannome, ma anche al centro di indagini per aver speso denaro pubblico quando era consigliere lombardo. Comunque con serietà o meno, con successo o meno, tutti hanno seguito il percorso tracciato, la famiglia è pur sempre la famiglia!

Renzo "Il Trota" Bossi

Renzo “Il Trota” Bossi

Che poi non è solo una cosa italiana o mediterranea, nel mondo ci sono diversi casi, a volte anche per il bene di un Paese. Come la povera Benazir Bhutto, figlia di Zulfiqar Ali, uccisa nel 2007 in un attentato – morte politica come per il padre – mentre tentava di pacificare il suo Pakistan dilaniato da conflitti interni. O Indira Gandhi, figlia del famoso primo ministro indiano Nehru, uccisa dalle guardie del corpo sikh nel 1984, cui successe la nuora Sonia. Altre volte con risultati diversi, nessuno metterà mai in dubbio il patriottismo dei Bush, ma anche ignorando i guadagni derivati dalla ricostruzione di Iraq e Afghanistan, non si può far finta di niente sulla relazione fine della dittatura di Saddam Hussein – caos – arrivo dei jihadisti dello Stato Islamico.

Benazir Bhutto, almeno una persona seria andava messa

Benazir Bhutto, almeno una persona seria andava messa

Le eccezioni ci sono sempre. Normalmente non trattiamo fatti di cronaca o attualità in senso stretto, ma quanto successo in Francia proprio in questi giorni non può non catturare l’attenzione. Abituati come siamo alla forza del legame familiare, sorprende come nel Front National si sia arrivati ai ferri corti tra papà Jean-Marie e figlia Marine Le Pen. La Salvini d’oltralpe ha pubblicamente proibito al fondatore del FN di parlare a nome del partito, in tutta risposta l’ultra ottuagenario ha inibito la figlioletta dall’usare il cognome Le Pen. Come quando zio Paperone minacciava di diseredare Paperino.

Motivo della discordia è la “deriva” centrista che Marine vorrebbe far fare al FN. Che poi sarebbe semplicemente un’apertura al centro-destra, l’ultranazionalismo e la difesa dei confini dall’immigrazione non sono certo in discussione. Sempre meglio che rivalutare il maresciallo Petain, collaborazionista durante l’occupazione nazista, e definire “un dettaglio della Storia” l’uso delle camere a gas sempre nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Così, niente più candidatura in Provenza per Le Pen senior. Che di conseguenza invita la figlia a fare campagna con il nome Aliot, del compagno, o Philippot, del vicepresidente del FN, omosessuale dichiarato.

Ah – per prendere in prestito il titolo del libro di Osvaldo Poli sul modo maschile di educare – cuore di papa!

Advertisements

Discussion

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pingback: Se le donne governassero il mondo… | In StereoType - September 23, 2015

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

Seguici su Twitter!

LIVING AN ARTISTIC STAY IN ROMA…

eSPoSiZioNi, un soggiorno artistico

Roma, Lazio, Italia

L'appartamento si trova in un palazzo del XIX secolo restaurato, lungo una delle vie più eleganti e moderne della città, con il quartiere più antico, Rione Monti, giusto al lato. La possibilità di ...

https://www.airbnb.it

Advertisements
%d bloggers like this: